Anagnina-Tor Vergata (inaugurazione: 17.09.09)

> Informazioni generali

> La situazione prima dei lavori

> Il "corridoio" in sintesi

 

 


Informazioni generali

Inizio lavori: 28 gennaio 2008
Inaugurazione: 17 settembre 2009
Importo contrattuale: Euro 10.800.000
Stazione appaltante: Roma Metropolitane
Direzione Lavori: Roma Metropolitane
Imprese appaltatrici: Associazione Temporanea di Imprese tra Vincenzo Restuccia Srl(mandataria) ed Eco Sabina Srl (mandante)

 

torna su


La situazione prima dei lavori

Il servizio pubblico di trasporto che collega il capolinea della Linea A della metropolitana con l'area dell'Università e del Policlinico di Tor Vergata ha sofferto a lungo la presenza di alcuni punti critici lungo il percorso che limitavano la velocità e la puntualità dei mezzi.
Il nodo di scambio Anagnina risentiva della presenza di grandi quantità di automobili in sosta (e in aree fortemente degradate), dei pesanti rallentamenti nelle manovre di accesso e uscita dai parcheggi e della presenza di numerose barriere architettoniche.
Lungo via Moneta il servizio era fortemente rallentato soprattutto nelle ore di punta del mattino a causa delle auto in sosta, che riducevano lo spazio disponibile. Per lo stesso motivo su viale Ciamarra, in particolare nelle ore di punta, in corrispondenza dei diversi esercizi commerciali la carreggiata risultava ridotta e di difficile percorribilità per i mezzi pubblici.
L'incrocio fra viale Ciamarra, via del Fosso di Santa Maura e via di Torre Maura era particolarmente congestionato, con lunghe code, soprattutto al mattino, su via del Fosso di Santa Maura in direzione di viale Ciamarra; inoltre la fermata su via del Fosso di Santa Maura era difficilmente accessibile, per l'assenza di un attraversamento pedonale.
Questi i principali punti critici per quanto riguarda la funzionalità del percorso. Risultava inoltre urgente effettuare alcune sistemazioni delle sedi stradali per ridurre il rischio di incidenti.
Il Comune di Roma, in base ai poteri speciali assunti dal Sindaco in quanto Commissario Delegato per l'emergenza traffico della Capitale, ha quindi affidato a Roma Metropolitane il compito di realizzare sul percorso Anagnina-Tor Vergata un "corridoio del trasporto pubblico".

 

torna su


Il "corridoio" in sintesi

Il tracciato parte dalTerminale di Anagnina e si sviluppa per8 km lungo via Vincenzo Giudice, piazza Ettore Viola, via Andrea Moneta, piazza Fabio Sabatini, viale Antonio Ciamarra, via del Fosso di Santa Maura, viale della Sorbona, via Columbia, via Cambridge, viale Heidelberg, viale Oxford, fino ad attestarsi di fronte al Policlinico universitario di Tor Vergata. Questi i principali elementi dell'intervento:
ristrutturazione dell'area del Terminale di Anagnina, comprendente l'ampliamento del capolinea con nuove pedane di fermata e pensiline, la sistemazione della viabilità riservata ai mezzi pubblici, l'inserimento di un ascensore per il collegamento del piano atrio della stazione metro con il piazzale dei bus, la sistemazione di aree a verde e di nuove illuminazioni, la realizzazione di un parcheggio per biciclette, l'installazione di semafori sulle strade limitrofe;ristrutturazione dell'area del Terminale di Anagnina, comprendente l'ampliamento del capolinea con nuove pedane di fermata e pensiline, la sistemazione della viabilità riservata ai mezzi pubblici, l'inserimento di un ascensore per il collegamento del piano atrio della stazione metro con il piazzale dei bus, la sistemazione di aree a verde e di nuove illuminazioni, la realizzazione di un parcheggio per biciclette, l'installazione di semafori sulle strade limitrofe;
istituzione di corsie preferenziali e sistemazione delle carreggiate su via
Moneta
, con spostamento e semaforizzazione dell'attraversamento pedonale;
istituzione di corsie preferenziali su viale Ciamarra, con nuove semaforizzazioni;
• riordino del sistema della sosta su viale Ciamarra e strade limitrofe, con realizzazione di 6 nuovi parcheggi per circa 700 posti auto complessivi;
miglioramento delle condizioni di sicurezza stradale su viale Ciamarra mediante l'eliminazione del pericoloso incrocio-rotatoria all'intersezione con viale Rizzieri, il rallentamento del traffico veicolare privato, l'agevolazione degli attraversamenti pedonali;
istituzione di un "parco lineare" nello spartitraffico centrale di viale Ciamarra mediante la realizzazione di una pista ciclabile e di aree per cani e attraverso l'introduzione, accanto ai filari di pini esistenti, di numerosi elementi di architettura del verde quali dune, aiuole e "muri vegetali", di una fontana in corrispondenza dell'incrocio con viale Rizzieri, nonché di nuove illuminazioni e oggetti di arredo urbano quali panchine, tavoli, cestini portarifiuti, ecc.;
realizzazione di un impianto di videosorveglianza e soccorso con colonnine SOS a totale copertura del Terminale di Anagnina, dello spartitraffico centrale di viale Ciamarra e delle pensiline bus del medesimo viale (collegato h24 a un Posto di Controllo nel Terminale di Anagnina);
istituzione di un nuovo tratto di corsia riservata su via del Fosso di Santa Maura, nonché realizzazione di ampliamenti della sede stradale e inserimento di un attraversamento pedonale semaforizzato;
rifacimento e messa in sicurezza della curva di viale della Sorbona all'altezza di via Yale (adiacente alla Facoltà di Scienze);
realizzazione della corsia riservata per la messa in sicurezza della fermata su viale della Sorbona direzione centro;
realizzazione di un nuovo capolinea di fronte all'entrata del Policlinico;
rifacimento delle pavimentazioni stradali e pedonali su ampi tratti dell'intero corridoio;
installazione di nuove pensiline lungo tutto il corridoio;
eliminazione delle barriere architettoniche in vari punti del corridoio.
Le pavimentazioni stradali, pedonali e ciclabili sono state realizzate con materiali di ultima concezione con alto valore estetico e particolarerobustezza.

I materiali impiegati sono inoltre caratterizzati da proprietà fotocatalitiche che consentono di ridurre l'impatto di alcuni inquinanti atmosferici.

torna su

 
 
Sede: via Tuscolana 171/173 - 00182 Roma - Cap. Soc. Euro 2.500.000,00 i.v. - C.F., P. IVA e REG. IMPR. 05397401000 - R.E.A. 883542 Roma